I luoghi più belli de La Spezia

La Spezia, piccola, ma graziosissima città, stretta tra mare e monti che si affaccia sul Golfo dei Poeti, non è di certo tra le mete più gettonate delle Liguria a differenza di Portovenere, Lerici e le Cinque Terre, eppure basta poco per rimanere subito rapiti dal suo centro storico e dal contrasto tra architetture contemporanee e palazzi liberty. E’ per questo motivo che durante il mio ultimo viaggio in Liguria ho deciso di dedicare un’intera giornata alla scoperta dei luoghi più belli de La Spezia.

Eccovi il mio itinerario a piedi per scoprire i luoghi imperdibili da vedere in questa città di mare.

1 – Via del Prione, il Carrugio Dritto

Tra tutte le vie spezzine, via del Prione è sicuramente la via che più sa di Liguria, originariamente era conosciuta dagli spezzini come il Carugio Drito, il nome a dispetto di quello che si potrebbe pensare non era riconducibile alla sua forma, ma al fatto che era la via principale e più antica del centro storico della città.

Si ritiene che il nome Prione (“grande pietra”), possa derivare molto probabilmente dal genovese pria, ovvero pietra, riconducibile alla grande pietra su cui anticamente i messi leggevano i decreti della Repubblica genovese.

Oggi via del Prione, lunga circa 2,2 Km è completamente pedonale ed è considerata il centro dello shopping della città: si trovano bar, caffè, ristoranti e negozi di moda, un luogo estremamente vivace.

La Spezia - Liguria -2.jpeg

 

La Spezia - Liguria -1.jpeg

La Spezia - Liguria -14

 

In Via del Prione si possono provare anche alcune delle più famose specialità gastronomiche di La Spezia. In una piccola strada che si incrocia con via del Prione, via Magenta, vi è una pizzeria dalla storia centenaria: La Pia, una vera e propria istituzione della città. Qui si può assaggiare, anche per asporto, la famosa farinata: una torta salata, molto bassa, a base di acqua e farina di ceci, cotta in forno fino a formare la deliziosa crosticina dorata che la contraddistingue.

2- Scalinate di Spezia

Una cosa che identifica la città di La Spezia sono sicuramente le sue scalinate di pietra che ci conducono al quartiere alto, “il Poggio”.

La Spezia è, infatti, un continuo sali-scendi, vi sono ancora oggi decine di scalinate, un tempo utilizzate per unire i due “piani” della città, quello sul mare e quello della città alta, sulla collina, dove sorge il Castello. 

Disseminate lungo il centro storico vi sono diverse scalinate urbane, tutte molto diverse tra di loro, ma tutte piuttosto ripide.

Alcune sono state oggetto di restauro, altre, invece, versano in uno stato di parziale abbandono eppure salire in cima ad una di queste scalinate, permette di ammirare, da una posizione privilegiata, i diversi dislivelli che caratterizzano la città.

La Spezia - Liguria -58.jpeg

La Spezia - Liguria -127.jpeg

La Spezia - Liguria -134.jpeg

Una delle scalinate più suggestive è quella che conduce direttamente al castello, la Scalinata di San Giorgio, dalla sua vetta è possibile osservare un suggestivo panorama, fatto di rive a strapiombo sul mare.

La Spezia - Liguria -120.jpeg

Una curiosità, da alcuni anni, sono stati installati alcuni ascensori gratuiti che rendono più facile accedere alla zona alta della città.

3 – Castello di San Giorgio

la Scalinata di San Giorgio raggiungo la collina del Poggio dove sorge l’imponente Castello di San Giorgio che domina il golfo della Spezia. 

La Spezia - Liguria -61.jpeg

Dall’alto del colle la vista su tutta la città è spettacolare.

La Spezia - Liguria -117.jpeg

La Spezia - Liguria -118.jpeg

La particolarità del Castello di San Giorgio è rappresentata dal fatto che contiene testimonianze che vanno dal periodo preistorico fino a quello romano anticoOspita, infatti, al suo interno il Museo Civico Archeologico Ubaldo Formentini che fu direttore del museo per più di trent’anni.

La Spezia - Liguria -116.jpeg

Camminare tra le sale del castello ad ammirare i reperti custoditi, tutti provenienti dal territorio, mi fanno immaginare quella che poteva essere la vita dei castellani secoli fa.

Attraverso un’immancabile scalinata, riscendo verso il centro storico. Qui mi rilasso su una panchina dei giardini pubblici, la cui nascita risale all’epoca napoleonica.

4 – Giardini Pubblici

Sono il luogo ideale per immergersi nella natura rimanendo a due passi dal centro di La Spezia. Al loro interno vi sono numerose specie botaniche, dal Ginko Biloba ai cedri secolari, oltre a trenta diverse specie di rose.

La Spezia - Liguria -138.jpeg

La Spezia - Liguria -137.jpeg

Camminando tra i vialetti dei giardini è possibile, poi, imbattersi in diversi busti raffiguranti alcuni degli spezzini più illustri, fermarsi ai piedi dell’imponente monumento equestre dedicato a Garibaldi, oltre che fermarsi ad ammirare lo splendido “Palco della Musica” in stile liberty.

PSX_20191028_155353.jpg

PSX_20191028_160057.jpg

 

I Giardini Pubblici di La Spezia vengono, spesso, utilizzati anche per allestirvi al loro interno diverse feste spezzine, come la Festa del Mare (che si svolge ogni anno la prima domenica di Agosto) o la Fiera di San Giuseppe, protettore della città, una festa molto sentita dalla città che si svolge il 19 marzo e si protrae per tre giorni. Durante questi giorni nel centro storico esplode tutta la vivacità che contraddistingue questa festa, presso i giardini, lungo le vie adiacenti e la passeggiata a mare vengono allestite bancarelle che espongono di ogni genere di merce.

5- Il Lungomare: Passeggiata Morin 

Dai giardini raggiungo il lungomare di La Spezia: conosciuto, anche, come Passeggiata Morin, uno dei simboli della città. Un luogo che mi colpisce per la pace che si respira, nonostante sia a due passi dalla frenesia della città e dal suo traffico.

La Spezia - Liguria -124.jpeg

La Spezia - Liguria -114.jpeg

 

Quasi per incanto mi ritrovo a passeggiare tra una doppia fila di palme immersa in uno splendido panorama con vista sul mare, a est le Alpi Apuane e dal lato opposto le collina che sovrastano la città.

La Spezia - Liguria -65

Da qui giungo fino ad un altro dei simboli storici della città: il faro rosso, situato alla fine del Molo Italia.

La Spezia - Liguria -66

 

Il colpo d’occhio sull’intero porto della città è davvero impressionante.

La Spezia - Liguria -111.jpeg

Ritornando verso il centro, raggiungo, poi, il Porto Mirabello che grazie alla conformazione naturale del golfo offre alle imbarcazioni una protezione ottimale dalle condizioni meteo avverse.

La Spezia - Liguria -6.jpeg

 

Accanto ai piccoli pescherecci non è raro incontrare grandi barche a vela. Sempre più spesso, infatti, viene scelto come luogo ideale per far ormeggiare yacht e superyacht anche fino alla considerevole dimensione di 140 metri.

La Spezia - Liguria -139

La Spezia - Liguria -155.jpeg

La Spezia - Liguria -145.jpeg

La Spezia - Liguria -133.jpeg

La Spezia - Liguria -8.jpeg

 

6 – Il Ponte Thaon di Revel

Il ponte Thaon di Revel prende il nome della famiglia che diede i natali al noto ammiraglio torinese, già ministro della marina negli anni venti del secolo scorso, è stato inaugurato solo nel 2014 eppure con le sue linee tipicamente moderne attira da subito lo sguardo di chi cammina sul lungomare di La Spezia.

La Spezia - Liguria -140

 

Si tratta di un ponte levatoio, interamente pedonale, dal design contemporaneo, che è stato pensato come naturale prosecuzione, attraverso i giardini pubblici, della via principale della città, Via del Prione.

La Spezia - Liguria -3.jpeg

Il ponte concepito come una sottile linea bianca ricorda nelle forme una barca a vela. La sua struttura in metallo permettere di aprirsi per il passaggio delle barche più alte.

Nonostante possa apparire un’opera avvenieristica si fonde perfettamente con il profilo della città.

La Spezia - Liguria -5

Un ponte che regala splendidiscorci sul porto e sulla città, alla sera grazie ad un sapiente gioco di luci acquista un fascino unico.

7 – Piazza Verdi e l’opera di Buren

Camminare in Piazza Verdi tra palazzi storici in stile liberty, la monumentalità del Palazzo delle Poste e l’opera di Buren, caratterizzato da archi colorati situati nel centro della piazza, ti sembra di fare un viaggio tra passato e contemporaneità.

La Spezia - Liguria -130.jpeg

L’intera piazza è stata oggetto di un profondo progetto di riqualificazione, con l’intento di ridare valore a un luogo simbolo di La Spezia, legato ad periodo storico importante per l’Italia, ovvero gli anni a cavallo tra la Grande Guerra e il periodo fascista.

La Spezia - Liguria -141.jpeg

Il progetto ha portato con sé numerose critiche soprattutto dei cittadini, che non l’hanno appoggiato nella sua interezza.

In particolare è stato oggetto di aspre critiche l’opera di Buren, caratterizzato da una progressione di archi colorati che sembrano quasi accompagnare il percorso pedonale di chi transita nella piazza, creando un gioco di forme geometriche.

La Spezia - Liguria -62

L’opera, di grande impatto visivo, appare in contrasto con l’archittetura circostante.

Sebbene la pizza riqualificata possa piacere o meno, è da riconoscere che dopo l’intervento è diventata punto di ritrovo dei giovani della città. Oggi pedoni possono oggi percorrerla nella sua parte centrale ed osservare con maggiore attenzione l’architettura dei palazzi che la circondano e piccoli angoli dei giardini che si aprono dal lato mare.

 

La Spezia è stata sicuramente una bella scoperta, una città ricca di storia e di fascino. Grazie al suo clima temperato è un’ottima meta durante tutto l’anno per chi sceglie di andare alla scoperta dei suoi carruggi e immergersi nella sua atmosfera liberty.

 

 

 

 

Intanto continuate a seguirmi nei miei viaggi su Instagram e Facebook, vi aspetto !

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...