Dove mangiare a Praga: gli indirizzi imperdibili

Visitare Praga non significa solo immergersi nella sua atmosfera romantica, nel suo fascino senza tempo, ma significa, anche, una vera e propria immersione nella sua cultura enogastronomica.

20190607_175415-01-01-01

Sebbene la cucina ceca sia molto differente da quella mediterranea, meno variegata, e dai sapori forti, mangiare a Praga è un’esperienza in grado di sorprendere anche i palati più raffinati. 

Come accade in tutte le capitali europee, accanto ai ristoranti turistici, chic e lussuosi, nei quali i prezzi sono piuttosto alti, vi sono ristoranti con menù altrettanto buoni e variegati, in cui si può mangiare bene senza spendere un capitale.

Ecco, dunque, i miei consigli sui ristoranti e sullo street food più popolari di Praga.

Restaurace U Matějíčků

Un piccolo locale tipico, scovato quasi per caso, lontano dai circuiti turistici, è, infatti, frequentato, soprattutto da praghesi è il U MatejickuDall’esterno sembra poco più di una birreria, ma una volta entrati la qualità del cibo servito fa dimenticare ogni tentennamento iniziale.

psx_20190804_182357-01-01.jpeg

Ho cenato diverse volte in questo locale e non mi ha mai deluso: i prezzi sono estremente bassi, il personale molto gentile e sempre sorridente.

Consiglio di iniziare la cena provando una tipica zuppa ceca. Un pasto ceco inizia, infatti, quasi sempre con una zuppa (polévka), io ho adorato la zuppa d’aglio (česneková polévka česnečka) in cui vengono immersi dei piccoli pezzi di pane, patate a dadini e formaggio. Lo so qualcuno forse starà storcendo il naso per il fatto che sia a base d’aglio, ma vi posso garantire che ha un sapore davvero molto delicato, per nulla eccessivo, grazie anche all’aggiunta di maggiorana, pepe nero macinato fresco e prezzemolo tritato.

20190608_201615-01.jpeg

Non potete, poi, andar via da Praga senza aver assaggiato il Gulash, il piatto più conosciuto della tradizione culinaria della Repubblica Ceca e, naturalmente, di Praga, anche se è di origine ungherese. Lo troverete praticamente in ogni ristorante: uno stufato di manzo piccante. Rispetto a quello della tradizione ungherese, il gulash di Praga è meno piccante.  In questo ristorante viene servito con delle fette di pane scuro e per chi ama i sapori piccanti viene servito con accanto un intero peperoncino fresco, decisamente hot !

20190606_202855-01-01

Un’altra specialità tipicamente ceca, da provare, sono degli gnocchetti di pane o patate serviti con pancetta e crauti (zeli) un piatto decisamente ricco, dal gusto piuttosto strano, ma che vale un assaggio.

20190606_202849-01-01

La cucina ceca è caratterizzata dall’uso abbondante di carne.  Le pietanze a base di carne sono numerosissime e presentano molte varianti e condimenti con un ampio uso di aromi come aglio, maggiorana o cumino. Si passa dalla carne di pollo a quella di manzo, da quella di anatra a quella di maiale, servite con verdure fresche e delle deliziose salse.

20190608_201427-02-01

Non è una leggenda metropolitana: a Praga un litro di birra è più economico di un litro d’acqua.  Un vero e proprio paradiso per gli amanti della birra, non è strano quindi che come la maggior parte delle persone nei locali ordina delle pinte di birra.

La birra ceca si distingue per il suo gusto leggermente amaro. Da U Matejicku avrete una scelta piuttosto ampia di birre a un prezzo decisamente contenuto,  potrte assaggiare la Kozel Cerny una fantastica birra scura dalla bassa gradazione alcolica e dal gusto pieno. Per chi non vuole esagerare con l’alcool è possibile anche provare la bevanda tipica della Repubblica Ceca e di altri paesi dell’Europa centrale, la Kofola, una bevanda gassata al gusto di cola, concorrente diretta della famosissima Coca Cola.

La Kofola viene prodotta secondo una ricetta segretissima come quella della sua rivale più famosa, si sa solo che è composta tra gli altri, da 14 ingredienti naturali (fra i quali mela, ciliegia, mirtilli e lamponi), ha il 30% in meno zucchero della rivale più nota, ma una percentuale maggiore di caffeina. Una bibita dal sapore molto particolare, ricorda vagamente il nostro chinotto. Nonostante sia una bevanda tipica della Repubblica Ceca non è facile trovarla nella maggior parte dei ristoranti, in quelli turistici,poi, è quasi sempre assente dai menù.

A Praga una cena che si rispetti non può, poi, che concludersi con una fetta di una deliziosa torta: la Torta Medovnik, uno dei dolci più comuni, nella Repubblica Ceca, ma anche in Russia.

Un dessert estremamente scenografico, formato da dieci strati sottili di pasta al miele, alternati con una crema a base di panna e di noci, straordinariamente buono.

20190608_205404-01-01

Due piccole curiosità sul U Matejicku: se è bel tempo e se avete fortuna di trovarli liberi, potete anche sedervi ad uno dei tavolini posti fuori dal ristorante con vista direttamente sulla Casa Danzante, la seconda nota molto positiva è il fatto che il menù è tradotto in diverse lingue oltre ad essere in ceco, ovviamente, è anche in inglese, spagnolo ed italiano.

20190606_202544-01-01

Myslikova Restaurance

Un buon ristorantino appena fuori dal centro, non lontanto dalle rive della Moldova e dalla Casa Danzante, che propone un menu soprattutto tradizionale è il Myslikova Restaurance. All’interno il locale è piccolo, ma accogliente, il personale gentile, ti fa subito sentire a casa.

20190607_212832-02-01

Anche qui c’è la possibilità di sedersi all’esterno, fuori al locale, vi sono, infatti, alcuni tavolini che rendono estremamente piacevole mangiare osservando il via vai dei tram.

20190606_154221-01-01

Ho voluto ordinare anche qui il gulash, visto che ogni risotorante propone la sua personale ricetta. Qui viene servito con degli gnocchi di pane tagliati a spesse fette, secondo la tradizione ceca (conosciuti con il nome ceco di knedikly) o dumplings, per dirla all’inglese, e con cipolla fresca tagliata a pezzetti.

20190605_211720-01-01

Una piccola curiosità: questi gnocchi di pane vengono preparati con farina, uova e latte, vengono, poi, fatti bollire e, infine, tagliati a fette. L’aspetto al primo sguardo non è dei più appetitosi, ma, vi posso garantire, che sono perfetti per il sugo con il quale viene servito il gulash.

Oltre ai piatti tipici della tradizione ceca, tra cui il koleno, ovvero lo stinco di maiale arrosto fatta prima marinare nella birra scura mista ad erbe aromatiche, il Myslikova Restaurance propone anche dei deliziosi piatti a base di pollo e verdure e alcune rivistazioni come una deliziosa tortilla di pollo e patatine fritte.

20190607_214537-01-01

20190605_211729-01-01

psx_20190816_121842-01.jpeg

Da Myslikova Restaurance ho, poi, potuto assaggiare il sidro di mele, sebbene sia uno degli alcolici più antichi del mondo, ed una delle bevande più diffuse nei paesi dell’area celtica, dall’Irlanda alla Normandia, in Italia è difficile trovarlo. Il sidro di mele è una bevanda alcolica, dal sapore dolciastro-amarognolo, prodotta dalla fermentazione della spremitura delle mele.

PSX_20190816_123919-01

U Fleku

U Fleku è la più nota birreria di Praga, di origine tardo quattrocentesche, sulla cui facciata, sopra la porta d’ingresso, vi è un antico orologio, divenuto simbolo della birreria.

20190606_101430-01-01

A dire il veroU Fleku  è una pivovar (ovvero una birreria produttrice, in ceco, infatti, birra si dice pivo) ed è l’unico birrificio dell’Europa centrale in cui si produce birra ininterrottamente da più di 500 anni. All’ingresso fa bella mostra di sè la data “1499” a testimoniarne le sue antiche origini.

PSX_20190816_121907-01

Essendo diventato un luogo molto frequentato, anche dai turisti, se decidete di fermarvi qui, è altamente consigliata la prenotazione. Solo in questa birreria, non la troverete in nessuna altra parte al mondo, potrete assaggiare la famosa birra scura, prodotta a 13 Gradi Plato, servita in boccali da 40 cl, diversamente dallo standard di 50 cl di quasi tutti gli altri pub cechi. Oltre ad un giardino esterno da U Fleku sono presenti otto sale interne (per un totale di 1200 posti) dove i clienti possono accomodarsi e condividere i lunghi tavoli di legno e panche.

Un consiglio:

A Praga vi è l’usanza di lasciare nei ristoranti e nelle birrerie una mancia, che rappresenta il 5 e il 10 % del conto totale. Ricordate che, però, non è obbligatoria. Spesso sugli scontrini compare l’espressione “il servizio non è incluso”: ciò, però, non significa che il servizio non sia incluso nel prezzo, in quanto per legge nel prezzo finale del conto deve essere inserito anche il servizio. La mancia dipende esclusivamente dalla volontà del cliente.

Il mio consiglio è quello di lasciare sempre qualcosa ai camerieri, se siete rimasti soddisfatti del servizio. Se pagate in contanti dopo aver pagato il totale scritto sul conto e aver ricevuto il resto, potete deporre la mancia in contanti sul tavolo, com’è in uso in altri paesi.

Non so voi, ma a me capita spesso, quando sono all’estero, di essere assalita da una voglia irrefrenabile di pizza, sebbene a Praga vi siano diverse pizzerie che propongono l’autentica pizza italiana, una buona soluzione per un break veloce è la pizza proposta da Pizza Hunt (la catena di ristorazione statunitense, famosa per aver portato la pizza americana in tutto il mondo).

Pizza Hut

A pochi passi da Piazza Venceslao c’è un posticino molto carino dove fermarsi per provare una deliziosa pizza pepperoni (diversamente da quello che si potrebbe pensare la pizza pepperoni non è con i peperoni, oltreoceano con pepperoni si intende, infatti, con un particolare tipo di salame).

La pizza è sicuramente diversa dalla nostra, ma buonissima per gli standard all’estero.

PSX_20190816_122020-01-01

La particolarità è che puoi scegliere il formato oltre che agli ingredienti, viene, preparata al momento in soli 5 minuti in dei tegamini cotti al forno.

PSX_20190816_121952-01

PSX_20190816_122100-01-01(2)-01

STREET FOOD A PRAGA

Non potete andar via da Praga, senza aver provato anche lo street food, che è diventato famoso nel mond. Tra le cose che non potete assolutamente perdervi vi sono:

  • il prosciutto di Praga,
  • le salsicce,
  • il trdlo

Prosciutto di Praga

In uno dei tanti chioschi disseminati in giro per la città non potete non assaggiare il famoso prosciutto di Praga (prazska sunka), lo street food per eccellenza della città, che qui viene servito in grandi fette, tagliate a mano, direttamente dalla coscia di suino, precedentemente aromatizzata in una salamoia con sale ed erbe, e cotta direttamente sui bracieri posti accanto ai chioschetti gastronomici.

Il Prosciutto di Praga, così servito, spesso accompagnato da delle fette di pane nero, è molto diverso da quello che siamo abituati a mangiare noi in Italia, non ricorda né alla vista né al gusto il salume, ricorda piuttosto un arrosto di maiale le cui fette sono spesse un cm o anche più e presenta un sapore lievemente affumicato.

Quando vi avvicinate ai chioschetti per ordinare ricordatevi che il prezzo che vedete esposto si riferisce a 100 g di prodotto e non ad una porzione, qui a Praga il prosciutto viene venduto esclusivamente a peso, vi verrà, infatti, tagliata una fetta direttamente dal prosciutto e poi pesata sulla bilancia.

Un consiglio fermate in tempo il venditore, prima di ritrovarvi in mano un piatto con una fetta di prosciutto di Praga pesantissima, ma soprattutto costosa. 

Fermarsi in uno stand o in uno dei tanti baracchini disseminati in tutta Praga è, quindi, una tappa imprescindibile. I più suggestivi sono sicuramente quelli che si trovano nella piazzetta dell’isola di Kampa, la bellissima Piazza Na Kampé, collegata al Ponte Carlo per mezzo di una doppia rampa di scale. Il cuore pulsante di questo angolo di Praga dove si respira ancora quell’atmosfera tipicamente bohemien.

20190608_144714-02

Salsicce

Oltre al prosciutto di Praga presso i chioschetti è possibile provare anche le tipiche ed enormi salsicce piccanti, simili più a dei würstel, e servite su grosse fette di pane oppure in mezzo a panini come fossero hotdog.

20190607_161854-01

Trdlo

Conosciuto anche come Trdelník, o manicotto di Boemia, il Trdlo è dolce tipico di Praga, preparato con un semplice impasto dolce ed arrotolato ad una sorta di spiedino, viene cotto, girandolo continuamente, sulla brace. Un dolce, morbido e tiepido dentro, croccante fuori. Nella versione originale, viene rotolato in una miscela di zucchero e cannella prima e dopo la cottura.

20190608_120543-01-01

Sicuramente uno dei must da provare a Praga !

Impossibile camminare per la città e non venire attratti dal suo profumo invitante, proveniente da uno dei tanti chioschetti o negozi che si incontrano ad ogni angolo. Il Trdlo vi farà innamorare di Praga.

20190608_121049-01-01

Può essere gustato semplice, solo con zucchero e cannella, oppure con ripieno di crema alla vaniglia e fragole, mela e cannella, cioccolato o gelato e panna montata.

20190608_120553-01-01

Attenzione una volta provato il Trdlo crea dipendenza !

Ora che sapete dove mangiare a Praga, non mi resta che augurarvi buon viaggio.

Per quanto mi riguarda Praga è una città che difficilmente riuscirò a dimenticare, grazie anche alla sua cucina.

 

Continuate a seguirmi nei miei viaggi su Instagram e Facebook, vi aspetto !

 

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...